A.P.E.S. Via E. Fermi, 4 - 56126 Pisa - Tel. 050.505.711 - Fax. 050.45.040 |

.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Info Aggiuntive

Accetto

 

Amministratore Unico
Dott. Lorenzo Bani
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In questa pagina potete trovare tutti i bilanci A.P.E.S.

APES - Scpa (Azienda Pisana Edilizia Sociale - Società consortile per azioni) è la nuova Società che è subentrata ad ATER nella gestione del patrimonio d'edilizia residenziale pubblica, per realizzarne la gestione unitaria, in conformità a quanto disposto dalla Legge Regionale 77/98. La legge di riforma citata, mentre conferisce alla Regione i compiti di programmazione e d’indirizzo, assegna ai Comuni la proprietà del patrimonio residenziale pubblico e le competenze per una più equa e organica politica sociale della casa.

I Comuni associati della nostra provincia, hanno poi conferito all’APES i compiti di gestione di molti aspetti di quella politica. Il compito di APES è assai rilevante, sia per l’importanza sociale del soddisfacimento del diritto alla casa, sia per la considerevole dimensione del patrimonio d’edilizia residenziale pubblica che la nuova azienda dovrà gestire per conto dei Comuni. Il soddisfacimento del diritto ad un’abitazione, adeguata ai livelli attuali della vita civile, è sempre più importante; infatti, anche se nel nostro Paese la percentuale di case in proprietà è alto, la casa è un diritto che ancora molti non possono soddisfare con le proprie forze. A questo proposito, si tratta sia delle condizione di disagio economico di molti cittadini che delle nuove domande, conseguenti alle modificazioni sociali intervenute: pensiamo ai problemi abitativi del crescente numero di anziani soli, a quelli degli immigrati o delle giovani coppie e così via, oppure alle crescenti esigenze di riqualificazione urbana. Certo, se non riprendono gli investimenti pubblici nell’edilizia residenziale, questi problemi non saranno risolti. Tutto questo richiede risorse notevoli, che i Comuni hanno difficoltà a reperire, sempre più stretti dalle politiche di bilancio restrittive nazionali. Negli altri Paesi dell’Unione Europea la situazione è diversa. Pur in presenza di un patrimonio d’edilizia residenziale, offerto in locazione, assai più vasto del nostro e con un’alta componente d’edilizia sociale, in molti Paesi sono in corso importanti programmi d’investimento nel settore. Augurandoci che presto possa essere data la giusta attenzione ad uno dei più rilevanti diritti di cittadinanza, come quello della casa, APES cercherà di operare ottimizzando le risorse a disposizione, in un adeguato rapporto con i Comuni proprietari del patrimonio e stimolando la partecipazione degli assegnatari e dei loro Sindacati.

Calendario Eventi

loader

News e avvisi